Vincitori 2008

Gianmarco Fusari con:”La scatola dei soldatini morti”

Gianmarco Fusari: “Premio miglior arrangiamento”

Roberto Carosone: “Premio miglior testo”

Dogs love company: “Premio della critica”

Vincitori 2008ultima modifica: 2008-08-13T10:50:00+02:00da tony_turco
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Vincitori 2008

  1. a proposito del sing your song 2008″mai visto un concorso organizzato così tanto per…..con un service da piangere,improvvisato e “arronzato”e pure un pò di rispetto anche per quegli artisti che si son fatti km per venire fin qui e che hanno visto il regolamento disatteso perche lì dove si legge”….gli artisti….devono essere autori dei brani…”si son visti beffati da poeti d’oltralpe!!!Mah è vero che l’importante è partecipare……però rispettiamo almeno nel piccolo i regolamenti e gli artisti che si sono impegnati in prime persona suonando per esempio dal vivo che con quei fonici …c’è voluto coraggio!!!!

  2. Le opinioni vanno sempre rispettate, organizzare un concorso nazionale non è semplice già se dietro c’è una organizzazione ben definita, figuriamoci se non c’è…
    Quindi niente da obbiettare, solo il regolamento:

    Art.23 Nel periodo di vigenza del presente regolamento, il comitato organizzativo, a suo insindacabile giudizio, può apportarvi integrazioni e modifiche per esigenze organizzative e funzionali. Potrà altresì, per fatti imprevisti o sopravvenuti, introdurre modifiche ed integrazioni a tutela e salvaguardia del livello artistico del Concorso.

    Questo è quanto.
    Grazie!

  3. Questa volta abbiamo letto con attenzione il regolamento così che all’art 23 troviamo la risposta alle nostre perplessità ma altre ce ne vengono in mente:….si parla di esigenze organizzative e funzionali…..di modifiche e integrazioni per salvaguardare il livello artistico…!!!
    insomma un regolamento “ALL’ITALIANA” ovvero un articolo che annulla tutti gli altri…..!!!!!!!!!!
    Grazie per la risposta evviva la musica!

  4. Abbiamo fatto tutto per l’arte, le esperienze politiche non ci riguardano assolutamente.
    Il testo che ha vinto il premio meritava di essere conosciuto, e grazie a noi qualcuno lo ha ascoltato e apprezzato…
    Non confondiamo il sacro con il profano per cortesia, l’importante è fare musica non vincere…
    Grazie per i commenti un abbraccio a tutti!!!!

Lascia un commento